daniele-viotti


scopri

Bandi Europei

Una possibilità di sviluppo. Qui le informazioni sui bandi e i concorsi europei.

Attività parlamentare

Segui gli aggiornamenti dalle commissioni BUDG e LIBE.

eventi

Ultime notizie

ERASMUS+ SOSTEGNO ALLE RIFORME DELLE POLITICHE DI INCLUSIONE SOCIALE ATTRAVERSO ISTRUZIONE, FORMAZIONE E GIOVENTÙ

Obiettivi generali di questo bando sono: la divulgazione e/o l’incremento di buone prassi sull’apprendimento inclusivo avviate in particolare a livello locale. Nel contesto del presente invito, con il termine incremento si intende la replicazione di buone prassi su più ampia scala/il loro trasferimento in un contesto diverso o la loro attuazione a un livello più elevato/sistemico; oppure lo sviluppo e l’attuazione di metodi e pratiche innovativi per promuovere l’istruzione inclusiva e/o iniziative destinate ai giovani in specifici contesti.

leggi tutto

Leggi tutto

My Europe, my rights: photo competition organizzata dal gruppo PES al Comitato europeo delle regioni

L’integrazione europea rappresenta la speranza di costruire e garantire la pace, la democrazia e la protezione dei diritti umani, sia all’interno dei confini dell’UE e oltre.

Il gruppo del PES del Comitato delle regioni ha indetto un concorso fotografico. Raccontate l’Europa attraverso i vostri occhi, scattate la foto che puà mostrare l’unicità di questo continente in termini di diritti che in molte parti del mondo sono solo un sogno.
Per partecipare inviate una foto, entro il 30 giugno (23.59, ora di Bruxelles – GMT + 1) che rappresenti quello che significa per te  “la mia l’Europa, i miei diritti”, in palio un viaggio di 3 giorni a Bruxelles per due persone e attrezzature fotografiche per un valore di € 2.000.

leggi tutto

Leggi tutto

sentieriselvaggi.it – FA’AFAFINE a Roma all’Angelo Mai

Arriva al Teatro Angelo Mai di Roma lo spettacolo Fa’afafine – Mi chiamo Alex e sono un dinosauro, del trentatreenne autore, attore e regista palermitano Giuliano Scarpinato, vincitore nel 2014 del Premio Scenario Infanzia. Co-prodotto dal CSS Teatro Stabile di Innovazione del Friuli Venezia Giulia con il Teatro Biondo di Palermo, lo spettacolo ha ricevuto diversi riconoscimenti e girato l’Italia nei cartelloni del teatro ragazzi, accumulando consensi anche dal pubblico adulto. Eppure, il tour attraverso la Penisola è stato costellato di polemiche, boicottaggi, accese discussioni. La pietra dello scandalo (?) è tutta nella tematica trattata: il confronto con l’identità di genere. Protagonista dello spettacolo, davvero unico nel teatro ragazzi italiano per la tematica e i modi con cui viene proposto, è Alex, un bambino, interpretato dal ventottenne Michele Degirolamo. Un bambino come gli altri, ma con una grande particolarità: non ha ancora deciso se essere maschio o femmina, o meglio, forse, nelle sue intenzioni, vorrebbe essere tutti e due. D’altro canto Alex, intelligente e curioso come è, ha saputo che a Samoa esiste una parola che definisce coloro che, sin da bambini, non amano identificarsi in un sesso o nell’altro: fa’afafine, un vero e proprio terzo sesso, cui la società non impone una scelta e che gode di massimo e sacro rispetto. Alex non vive a Samoa, ma vorrebbe anche lui essere un fa’afafine: un gender creative child, o semplicemente un bambino-bambina, come ama rispondere quando qualcuno gli chiede se è maschio o femmina. Nella sua stanza, popolata da giocattoli ad ognuno dei quali ha dato un nome, inventando mondi meravigliosi, sta vivendo un giorno importante, quello in cui ha deciso di dire ad Elliot, un suo compagno di scuola, che gli vuole bene. Nel prepararsi al grande incontro è aiutato proprio dai suoi giocattoli, che uno ad uno gli suggeriscono come vestirsi: “Il vestito da principessa o le scarpette da calcio?”, “Occhiali da aviatore o collana a fiori?”. Alex è molto indeciso e per “dichiararsi” ad Elliot decide di mostrarglisi “come un dinosauro”, capace di contenere in sé diverse nature. Eppure, Alex ha sempre le idee chiare su ciò che vuole essere: i giorni pari è maschio e i dispari è femmina, dice. Ma oggi è diverso: è innamorato, per la prima volta, e sente che tutto questo non basta più. Oggi vorrebbe essere tutto insieme, come l’unicorno, l’ornitorinco o, appunto, i dinosauri. Fuori dalla stanza di Alex ci sono Susan (Gioia Salvatori) e Rob (lo stesso Giuliano Scarpinato), i suoi genitori. Lui non vuole farli entrare, ha paura che non capiscano, e probabilmente è vero, o almeno lo è stato, fino a questo momento. Nessuno ha spiegato a Susan e Rob come si fa con un bambino così speciale: hanno pensato che fosse un problema, hanno creduto di doverlo cambiare. Per aiutare il ragazzo che a scuola viene picchiato e deriso, simili a degli abitanti di altri mondi, arrivano addirittura i fa’afafine che, tra sogno e realtà, lo portano direttamente a Samoa, dove Alex vivrà momenti felici. Ma lui vuole essere accettato per come è nel posto in cui vive, e saranno infine i genitori, prima così increduli e lontani, mescolandosi ruoli e vestiti, a comprenderlo e ad amarlo, regalandogli la cosa più preziosa che un genitore può augurarsi: la felicità del proprio figlio.

leggi tutto

Leggi tutto

ilmattino.it – Gay: famiglie arcobaleno d’Europa si incontrano a Napoli

Le famiglie arcobaleno di tutta Europa si danno appuntamento per il 24 marzo a Napoli, per parlare di diritti dei nuclei composto da persone dello stesso sesso, alla luce delle recenti sentenze della magistratura. «L’Italia sta cambiando a colpi di sentenze, i Paesi occidentali indicano la strada dei pieni diritti mentre quelli dell’Est Europa spesso lottano anche per avere riconoscimenti minimi» spiega Giuseppina La Delfa, membro del direttivo di Nelfa, rete di associazioni delle famiglie lgbt in Europa.
«Sarà un giorno importante di confronto, convinti come siamo che esista un’Europa dei diritti che va fatta crescere e sostenuta, soprattutto oggi in questo momento di crisi» aggiunge. «La città di Napoli ha accelerato con determinazione e coraggio il processo, tanto inevitabile quanto giusto, di affermazione, esercizio e tutela dei diritti di genere, sessuali e riproduttivi. Siamo orgogliosi di ospitare la conferenza europea delle famiglie omogenitoriali», ha dichiarato Daniela Villani, assessora alla Qualità della Vita e alle Pari Opportunità del Comune partenopeo.
All’appuntamento interverranno avvocati, attivisti e politici di: Italia, Belgio, Francia, Germania, Svizzera, Spagna, Croazia, Lituania, Svizzera. Saranno presenti, tra gli altri, Monica Cirinnà, prima firmataria della legge sulle unioni civili, l’europarlamentare Daniele Viotti, il sindaco Luigi De Magistris e Alexander Schuster, l’avvocato della coppia gay di Trento che ha recentemente ottenuto il pieno riconoscimento della paternità dei due loro figli nati da maternità surrogata in Canada.

leggi tutto

Leggi tutto

Ansa.it – Bilancio Ue: Viotti (Pd), in 2018 focus giovani e flessibilità

Sguardo al futuro centro azione politica della Ue

Daniele Viotti © Parlamento Ue
BILANCIO UE: PE, LAVORO, CLIMA, IMMIGRAZIONE PRIORITÀ PER 2018

STRASBURGO – “Come relatore per il gruppo socialista sto lavorando per rendere centrali le nostre priorità come i nuovi strumenti di flessibilità, gli investimenti per un’Europa sostenibile” e le “risorse aggiuntive per l’occupazione e l’imprenditoria giovanile”. Sono queste, secondo l’eurodeputato del Pd Daniele Viotti, le battaglie da portare avanti durante la stesura del bilancio 2018, che andrà approvato a novembre. “Lo sguardo al futuro – scrive in una nota Viotti – deve essere il centro della nostra azione politica”.

leggi tutto

Leggi tutto

EuropeAid – Bando a sostegno delle donne che lavorano nell’energia sostenibile nei PVS

L’8 marzo, nella giornata internazionale della donna, la Commissione europea pubblica un invito a presentare proposte sul tema “Donne & Energia Sostenibile” rendendo disponibili 20 milioni di euro per sovvenzioni a sostegno di attività di promozione dell’imprenditorialità femminile nel settore dell’energia sostenibile nei PVS.

L’invito a presentare proposte si basa sulle potenzialità esistenti per aumentare l’accesso all’energia sostenibile, nonché sugli sforzi passati e presenti rivolti ad affrontare gli squilibri di genere che le donne si trovano ad affrontare per accedere alle risorse, compresa l’energia.

leggi tutto

Leggi tutto