BRUXELLES – Una grande soddisfazione per l’europarlamentare alessandrino Daniele Viotti. L’esponente del Partito Democratico è stato infatti votato all’unanimità presidente dell’intergruppo del Parlamento Europeo per i diritti Lgbti.

“Per me è un onore succedere a Ulrike Lunacek. Si tratta di uno degli intergruppi con più iscritti del Parlamento europeo” ha sottolineato Daniele Viotti a Radio Gold “vuol dire che il tema è molto sentito.”Continua dopo il banner

L’Europa non può intervenire direttamente sulle leggi dei vari stati ma possiamo fare molto dal punto di vista politico. Intendo concentrarmi su tre temi in particolare” ha aggiunto il neo presidente “sulle malattie sessualmente trasmissibili, un tema molto importante per i giovani, non solo omosessuale, e poi su quei paesi europei dove ancora non vengono rispettati appieno i diritti delle coppie omosessuali e non c’è una legislazione che tuteli i transessuali e, infine, porre attenzione verso quelle nazioni extraeuropee dove l’omosessualità e la transessualità sono addirittura considerati reato e, in alcuni casi, vengono punite con la pena di morte.”