Sulla sentenza della Corte Costituzionale

25 gennaio 2017
Vorrei che con la sentenza che è uscita non si riapra il ‘bar Sport’ delle leggi elettorali.
La politica ancora una volta rischia di abdicare al proprio ruolo. Indipendentemente dall’esito della sentenza, il Partito Democratico deve andare avanti con la linea decisa nelle sedi competenti e il Parlamento deve prendersi la responsabilità di portare a casa una buona legge elettorale.
Non è ammissibile che venga lasciato un compito così rilevante nelle mani della Corte Costituzionale.
Durante l’ultima assemblea nazionale il PD ha approvato una linea politica: il “Mattarellum” come base di proposta per una nuova legge elettorale.
Manteniamo gli impegni e le decisioni prese. Abbiamo bisogno di una legge elettorale che funzioni per Camera e Senato.